Posta elettronica certificata (Istruzioni) - Comune di Biassono (MB)

IL MUNICIPIO | Posta elettronica certificata (Istruzioni) - Comune di Biassono (MB)

Istruzioni per l'utilizzo della posta certificata ( PEC )

 

FUNZIONA SOLO PER I POSSESSORI DI PEC

In ottemperanza alle disposizioni contenute negli artt. 16 e 16-bis, della legge 28 gennaio 2009, n.2, (Conversione in legge del decreto - legge 29 novembre 2008, n.185) anche l'Amministrazione Comunale di Biassono si è dotata di PEC. L'indirizzo attivato è

PEC è l'acronimo di Posta Elettronica Certificata. È un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica standard, cui però sono state aggiunte delle caratteristiche tali da fornire valore legale della trasmissione dei messaggi inviati.

La PEC può essere utilizzata per la trasmissione di tutti i tipi di informazioni e documenti in formato elettronico, ed è indicata soprattutto per effettuare comunicazioni "ufficiali"; consente di certificare l'invio e l'avvenuta consegna del messaggio scambiato tra mittente e destinatario, pertanto  ha lo stesso valore legale della tradizionale raccomandata con avviso di ricevimento (garantendo, quindi, l'opponibilità a terzi dell'avvenuta consegna).

Infatti quando il mittente possessore di una casella di PEC invia un messaggio ad un altro utente certificato, il messaggio viene raccolto dal gestore del dominio certificato (punto di accesso) che lo racchiude in una busta di trasporto e vi applica una firma elettronica in modo da garantire inalterabilità e provenienza. Fatto questo indirizza il messaggio al gestore di PEC destinatario che verifica la firma e lo consegna al destinatario (punto di consegna).
Una volta consegnato il messaggio il gestore PEC destinatario invia una ricevuta di avvenuta consegna all'utente mittente contenente, in allegato, anche il messaggio vero e proprio (con tutti i suoi eventuali allegati).

Questo significa che la posta certificata fornisce al mittente una prova, firmata dal provider scelto dal destinatario, di tutto il contenuto che è stato recapitato (con data e ora di consegna) pertanto il mittente ed il destinatario devono disporre entrambi di un servizio di posta elettronica certificata (e non una semplice casella e-mail). 
Se un cittadino non dispone di un servizio di posta elettronica certificata ma possiede soltanto la posta elettronica normale, l'invio deve essere fatto ad una delle caselle di posta elettronica, non pec, del Comune (vedi sezione Uffici e Servizi) e la trasmissione vale al più come una e-mail generica (NON ha il valore di raccomandata A/R).

Per approfondimenti si rimanda al sito dell'Ente Nazionale per la Digitalilzzazione della Pubblica Amministrazione: http://www.digitpa.gov.it/

 

Pubblicato il 
Aggiornato il